Citazioni Prabhupada Mayapur

Questa è una vasta raccolta di citazioni conosciute di Srila Prabhupada relative al progetto Mayapur e al TOVP tratte da conferenze, conversazioni, passeggiate mattutine, i suoi libri e altri libri. Copre una vasta gamma di argomenti e illustra quanto fosse importante e cara per lui l'ISKCON Mayapur, la sede mondiale del Movimento Hare Krishna. Disse personalmente di Sridham Mayapur: "Mayapur è il mio luogo di culto".

 

Più aiuti a sviluppare Mayapur, più Sri Caitanya benedirà la tua area del mondo e essa fiorirà.

Lettera a Hari-sauri

Ho chiamato questo tempio Sri Mayapur Candrodaya Mandir, la luna nascente di Mayapur. Ora fallo lievitare, sempre più grande finché non diventa la luna piena. E questo chiaro di luna sarà diffuso in tutto il mondo. Verranno a vedere in tutta l'India. Da tutto il mondo arriveranno.

Lettera a Ramesvara – 25 ottobre 1974

Nel 1971, da giovane devoto a Calcutta, Giriraja Swami si avvicinò a Srila Prabhupada: "Ho cercato di capire qual è il tuo desiderio e due cose sembrano piacerti di più: distribuire i tuoi libri e costruire il grande tempio a Mayapur". Il viso di Prabhupada si illuminò, i suoi occhi si spalancarono e sorrise, dicendo: “Sì, avete capito…….Se tutti voi costruite questo tempio, Srila Bhaktivinoda Thakur verrà personalmente e vi riporterà tutti a Dio”.

Srila Prabhupada a Giriraja Swami

Ti ho dato il Regno di Dio (Mayapur). Ora prendilo, sviluppalo e divertiti.

Lezione mattutina - 1975, Mayapur

Ora voi tutti insieme rendete questo Planetario Vedico molto carino, in modo che le persone vengano a vedere. Dalla descrizione dello Srimad Bhagavatam prepari questo Planetario Vedico. La mia idea è di attirare a Mayapur persone di tutto il mondo.

Conversazione – 15 giugno 1976, Detroit

Prabhupada: Sì. Quindi noi... Noi siamo... Abbiamo uno schema molto buono in modo che le persone del mondo possano venire a vedere l'idea vedica del sistema planetario. Questa è l'ambizione. Quindi ci aiuti gentilmente.

Conversazione con l'astronomo vedico, 30 aprile 1977

Fonti (di fondi) significa che riceviamo contributi da tutto il mondo. Tutte le nostre filiali contribuiranno volentieri. Praticamente questa istituzione è la vera ONU Abbiamo la cooperazione di tutte le nazioni, tutte le religioni, tutte le comunità, ecc. Sarà un istituto internazionale. Vedere il planetario e come le cose sono universalmente situate non ha nulla a che fare con idee settarie. È una presentazione scientifica della vita spirituale.

Lettera a Jayapataka, 26 giugno 1976

Esporremo la cultura vedica in tutto il mondo e loro verranno qui. Proprio come vengono a vedere il Taj Mahal, la cultura architettonica, verranno a vedere la cultura della civiltà, la cultura filosofica, la cultura religiosa attraverso dimostrazioni pratiche con bambole e altre cose... In realtà sarà una cosa unica al mondo . Non esiste una cosa del genere in tutto il mondo. Questo lo faremo. E non solo mostrare semplicemente un museo, ma educare le persone a quell'idea. Con conoscenza fattuale, libri, non fittizi.

Passeggiata mattutina - 27 febbraio 1976, Mayapur

Sri Caitanya Mahaprabhu, apparve in questa terra di Mayapur; perciò qui è detto come “la luna”. Perciò diciamo candra, Mayapur-candra. Ora, mentre Sri Mayapur-candra sta sorgendo... Salendo. In aumento significa che deve distribuire il chiaro di luna in tutto il mondo. Questa è l'idea, chiaro di luna. Sreyah-kairava candrika-vitaranam. Sreyah-kairava. disse personalmente Caitanya Mahaprabhu. Non tenere Sri Caitanya Mahaprabhu compatto nella tua stanza e prendere qualche profitto monetario. Questo non è richiesto. Questo non è richiesto. Devi permettere a Sri Caitanya Mahaprabhu di sorgere sempre più in modo che questo sole, chiaro di luna, possa essere distribuito in tutto il mondo. Quello è voluto. Pertanto, questo tempio è situato. Certamente cercheremo di costruire un tempio molto carino per Sri Caitanya Mahaprabhu. Stamattina stavamo pensando a questo. Quindi, da questo luogo, questa luna, Sri Krishna Caitanya Mahaprabhu, distribuirà. Sreyah-kairava-candrika-vitaranam vidya-vadhu-jivanam. Il movimento Hare Krishna di Sri Caitanya Mahaprabhu… Param vijayate sri-krsna-sankirtanam. Questo è detto da Sri Caitanya Mahaprabhu stesso.

Lezione mattutina – CC Adi 1.6, 30 marzo 1975, Mayapur

Qui a Mayapur stiamo cercando di creare un luogo di ispirazione per le persone di tutto il mondo. È a Mayapur che Dio, la Persona Suprema, apparve Sri Caitanya Mahaprabhu.

Lettera a PR Mohapatra

Prabhupada: Stiamo solo tentando un grande planetario a Mayapur. Abbiamo chiesto al governo di acquisire un terreno, 350 acri. Questa è la negoziazione in corso. Daremo un planetario vedico.
George Harrison: È quello di cui stavi parlando? Con tutto il…
Prabhupada: Nel quinto Canto.
Gurudasa: Il planetario sarà alto 350 piedi e mostrerà la cosmologia del mondo spirituale.
Prabhupada: La costruzione sarà come la tua capitale Washington, così.
George Harrison: Una grande cupola.
Prabhupada: Sì. Stima otto crore di rupie.

Room Conversation – 26 luglio 1976, Londra

Praticamente questa istituzione sono le vere Nazioni Unite. Abbiamo la cooperazione di tutte le nazioni, di tutte le religioni, di tutte le comunità, ecc. Sarà un istituto internazionale. Vedere il planetario e come le cose sono universalmente situate non ha nulla a che fare con idee settarie. È una presentazione scientifica della vita spirituale.

Lettera a Jayapataka, 26 giugno 1976

Sri Caitanya Mahaprabhu apparve nella terra di Bharata-varsa, precisamente nel Bengala, nel distretto di Nadia, dove si trova Navadvipa. Si deve quindi concludere, come affermato da Srila Bhaktivinoda Thakura, che all'interno di questo universo questa terra è il pianeta migliore e che su questo pianeta la terra di Bharata-varsa è la migliore; nella terra di Bharatavarsa, il Bengala è ancora migliore, nel Bengala il distretto di Nadia è ancora migliore e a Nadia il posto migliore è Navadvipa perché Sri Caitanya Mahaprabhu è apparso lì per inaugurare l'esecuzione del sacrificio cantando il maha-mantra Hare Krishna . Pertanto, questo è il migliore tra tutti i luoghi dell'universo. Il Movimento per la Coscienza di Krishna ha stabilito il suo centro a Mayapur, luogo di nascita di Sri Caitanya Mahaprabhu, per dare agli uomini la grande opportunità di andare lì e celebrare una festa costante di sankirtana-yajna, come raccomandato qui (yajnesa-makha mahotsavah), e per distribuire prasada a milioni di persone affamate desiderose di emancipazione spirituale. Questa è la missione del Movimento per la Coscienza di Krishna.

Srimad Bhagavatam Spiegazione, 5.19.24

Era l'aspirazione di Bhaktivinoda Thakura che gli europei, gli americani e gli indiani ballassero tutti insieme esultanti cantando "Gaura Hari". Quindi, questo tempio, il tempio Mayapur Chandrodaya, è pensato per le Nazioni Unite trascendentali. Ciò che le Nazioni Unite hanno fallito, sarà raggiunto qui dal processo raccomandato da Sri Caitanya Mahaprabhu.

Indirizzo di arrivo – 15 gennaio 1976, Mayapur

Quindi, era il desiderio di Srila Bhaktivinoda Thakura che europei e americani venissero qui e cantassero il mantra Hare Krishna. Quella profezia si sta ora adempiendo, e questa è la mia soddisfazione.

Indirizzo di arrivo – 27 settembre 1974, Mayapur

Caro signor Hunter,
Per favore accetta i miei saluti. Chiedo conferma di aver ricevuto la sua lettera con allegato contributo allo sviluppo della nostra città di Mayapur nel Bengala occidentale e la ringrazio molto. Stiamo cercando di costruire una città in cui persone da tutto il mondo possano venire a visitare e vivere secondo i principi vedici di "vita semplice e pensiero elevato". Sono lieto di sentire che apprezzi i nostri umili sforzi e se desideri contribuire in futuro a questa grande città spirituale, puoi inviarmi i tuoi contributi.

Lettera al signor Hunter, 5 giugno 1976

Stiamo realizzando un piano davvero stupendo a Mayapur e se riuscirai a dare forma a questo piano, sarà unico se non in tutto il mondo, almeno in tutta l'India. Questo programma di abbonamento è così bello che puoi creare membri in tutto il mondo. Quindi, questo tempio dovrebbe essere sottoscritto con denaro raccolto in tutto il mondo e deve essere davvero unico. La nostra missione è solida. La nostra filosofia non è utopica. I nostri uomini vengono addestrati per un carattere esemplare. Quindi, avremo una posizione unica in tutto il mondo a condizione che ci atteniamo ai principi, vale a dire la fede incrollabile nel Maestro Spirituale e in Krishna, cantando regolarmente non meno di 16 giri e seguendo i principi regolatori. Allora i nostri uomini conquisteranno in tutto il mondo.

Lettera a Tamala Krishna e Gurudasa – 23 agosto 1971

Ho ricevuto il rapporto dei BBT Trustees e ho ascoltato la tua proposta per il finanziamento del progetto Mayapur. Sì, la tua proposta suona molto bene e potresti farcela. È molto positivo che questo progetto sia uno sforzo mondiale.

Lettera a Ramesvara – 23 agosto 1976

In tutto il mondo non c'è istituzione per impartire educazione in materia di comprensione spirituale. Quindi, apriremo un grande centro a Mayapur dove questa educazione sarà impartita a livello internazionale. Studenti provenienti da tutte le parti del mondo andranno lì per seguire un'istruzione in questa importante materia.

Lettera ad Atreya Rsi – 20 agosto 1971

Voglio che tu distribuisca il prasadam (cibo santificato) almeno a centinaia di persone ogni giorno, e pubblicizzi molto ampiamente in tutta la provincia di Nadia che le persone vengano lì e prendano il prasadam ogni giorno gratuitamente.…. Prova ad espandere questo programma il più possibile a Mayapur e fammi sapere.

Lettera a Bhavananda – 1 agosto 1972

Prabhupada: Ora voi tutti insieme rendete questo planetario vedico molto carino, in modo che le persone vengano a vederlo. Dalla descrizione dello Srimad-Bhagavatam, prepari questo planetario vedico. Ti piace questa idea, planetario vedico?
Ambarisa: Sembra un'idea molto carina.
Prabhupada: Ti piace anche? Quindi finanzia questo progetto. (risate) Planetario vedico.
Ambarisa: Dove sarà?
Prabhupada: Mayapur. La mia idea è di attirare a Mayapur persone di tutto il mondo. Quindi ora tutti voi fate un'idea completa di come realizzare il planetario vedico.

Conversazione – 15 giugno 1976, Detroit

Dobbiamo avere un bel centro a Mayapur perché ci aspettiamo studenti da tutto il mondo. I piani del tempio sono già stati fatti e dovresti averli già ricevuti. Gli edifici dovrebbero essere esattamente nello stesso schema. La dimensione può essere modificata in base alla tecnologia di ingegneria. Ho mostrato a Londra l'Abbazia di Westminster a Syamasundara, Bhavananda e Nara Narayana. Forse l'hai visto anche tu. Voglio l'interno proprio come l'Abbazia di Westminster. Capirai dai piani qual è il mio desiderio a questo riguardo.

Lettera a Tamala Krishna Goswami – 16 settembre 1971, Mombasa, Kenya

Prabhupada: Volevo che voi due (Yadubara e Visakha) scattaste varie fotografie dettagliate di quel Campidoglio (Washington, DC).
Yadubara: Il Campidoglio. Per quale scopo, Srila Prabhupada?
Prabhupada: Avremo un'immagine, planetario a Mayapur.

Room Conversation – 6 luglio 1976, Washington, DC

Quindi, sotto il suo sforzo (Srila Bhaktisiddhanta Saraswati), assistito dai suoi discepoli, questo luogo si è gradualmente sviluppato, e anche il nostro tentativo è di sviluppare questo luogo. Pertanto, abbiamo chiamato questo tempio Mayapur Chandrodaya. Abbiamo una grande ambizione di sviluppare questo posto in modo piacevole e glorioso, e fortunatamente ora siamo collegati con paesi stranieri, in particolare con gli americani. Il grande desiderio di Bhaktivinoda Thakura era che gli americani venissero qui e sviluppassero questo luogo, cantando e ballando insieme agli indiani.

Srila Bhaktisiddhanta Sarasvati Conferenza del giorno dell'apparizione – 21 febbraio 1976, Mayapur

“Il diluvio dell'amore di Dio si estese in tutte le direzioni, e così giovani uomini, vecchi, donne e bambini furono tutti immersi in quell'inondazione”.

Quando il contenuto del magazzino dell'amore di Dio viene così distribuito, c'è una potente inondazione che copre l'intero paese. A Sridham Mayapur a volte c'è una grande inondazione dopo la stagione delle piogge. Questa è un'indicazione che dal luogo di nascita di Sri Caitanya l'inondazione dell'amore di Dio dovrebbe diffondersi in tutto il mondo, perché questo aiuterà tutti, compresi i vecchi, i giovani, le donne ei bambini. Il Movimento per la Coscienza di Krishna di Sri Caitanya Mahaprabhu è così potente che può inondare il mondo intero e interessare tutte le classi di uomini al tema dell'amore per Dio.

Caitanya Caritamrta – Adi 7.25

Il mio unico desiderio è che il nostro tempio (a Mayapur) sia un tempio vivente cantando Hare Krishna Mantra e distribuendo il prasadam, oltre a distribuire libri alla classe intelligente degli uomini. Sono contento che centinaia di visitatori stiano venendo dalle nostre canzoni. Stai già lavorando sodo lì, ora lavora di più e Krishna ti darà tutti i servizi. Le mie piene benedizioni, con il consenso di Krishna, sono su tutti voi. Spero che questo ti incontri in buona salute.

Lettera a Jayapataka Swami – 1 giugno 1974

Allora, qual è la tua idea se acquistiamo un terreno lì (a Mayapur)? Ma se facciamo qualcosa lì, deve essere fatto molto bene. Altrimenti sarà un insulto alla tua gente che è così ricca. La gente deve andare lì per vedere la casa americana ei devoti americani. Questa è la mia idea.

Lettera a Brahmananda – 7 novembre 1969

Quindi dovremmo ricordare, Bhaktisiddhanta Sarasvati Thakura, ha preso molto sul serio le istruzioni di Caitanya Mahaprabhu e voleva che il suo discepolo lo facesse. Bhaktivinoda Thakura voleva anche che... Questo Mayapur ha lo scopo di diffondere il movimento per la coscienza di Kishṇa in tutto il mondo, come desiderava Caitanya Mahaprabhu. Pṛthivite ache yata nagaradi grama sarvatra pracara. Quindi, l'inizio è lì. Predichiamo in tutto il mondo e voi, miei cari amici dall'Europa e dall'America, avete preso questo Movimento per la Coscienza di Krishna. Di nuovo, ripeterò la stessa logica: andha-paṅgu-nyaya. Andha significa cieco e paṅgu significa zoppo. Entrambi sono inutili. Andha può camminare ma non può vedere, e lo zoppo può vedere ma non può camminare. Ora lascia che si uniscano entrambi. Quindi, il mondo intero sta soffrendo per mancanza di coscienza di Krishna, o vita spirituale. Se il denaro americano e la cultura indiana si mescolano, il mondo intero ne trarrà vantaggio. Questa è la mia ambizione. Prendi la cultura indiana e aiuta con i soldi americani. Il mondo intero sarà felice.

Lezione del giorno dell'apparizione di Srila Bhaktisiddhanta Saraswati - 8 febbraio 1977, Mayapur

Prabhupada: Stai compiendo la sua missione. Voleva che gli europei, gli americani venissero qui. È tutta la benedizione di Bhaktivinoda Thakura.
Jayapataka: Solo con la tua misericordia ci hai portato a questo Movimento per la Coscienza di Krishna.
Prabhupada: Sì. Sono semplicemente un messaggero. La misericordia è di Bhaktivinoda Thakura e Srila Prabhupada. Prima della tua venuta hanno predetto che "Qualcuno porterà". Forse quel qualcuno che sono.
[ride]. Bhaktivinoda Thakura ha predetto. Quindi, comunque, Krishna ci ha dato un bel posto. Rimani qui.

Indirizzo di arrivo – 23 marzo 1975, Mayapur

Fai del tuo meglio e dipende semplicemente da Krishna. Non stiamo acquisendo la terra per la gratificazione dei sensi. È per la gloria di Krishna. nimitta-matram bhava savyascin (BG 11.33). Proprio come ad Arjuna fu chiesto di combattere da Krishna, così era il sogno di Prabhupada fare di Mayapur una città trascendentale.

Lettera a Jayapataka – 6 giugno 1976

Una volta arrivato a Mayapur, Prabhupada entrò nel suo alloggio, si appoggiò allo schienale e si rilassò con le gambe sulla scrivania. Ha poi bevuto dal suo bicchiere d'acqua. «Ah, acqua Mayapur», disse. Ha poi raccontato come Mayapur sia il regno spirituale e che vivere e morire a Mayapur sia la stessa cosa. Ha detto che se vivi a Mayapur, allora vivi nel mondo spirituale, e che se muori a Mayapur, allora torni nel mondo spirituale.

Jayapataka Maharaja – Piccole gocce di nettare

Seguendo le orme di Sri Caitanya Mahaprabhu, abbiamo costruito templi sia a Vṛndavana che a Mayapur, Navadvipa, solo per dare rifugio ai devoti stranieri provenienti dall'Europa e dall'America. Da quando è iniziato il movimento Hare Krishna, molti europei e americani hanno visitato Vṛndavana, ma non sono stati adeguatamente ricevuti da nessun asrama o tempio lì. Lo scopo della Società Internazionale per la Coscienza di Krishna è offrire loro un rifugio e addestrarli al servizio devozionale. Ci sono anche molti turisti desiderosi di venire in India per capire la vita spirituale dell'India, ei devoti nei nostri templi sia a Vṛndavana che a Navadvipa dovrebbero prendere accordi per accoglierli il più lontano possibile.

Caitanya Caritamrta – Madhya 25.183

I membri della Società Internazionale per la Coscienza di Krishna dovrebbero andare in India durante la cerimonia del compleanno di Sri Caitanya Mahaprabhu a Mayapur ed eseguire il sankirtana nella congregazione. Questo attirerà l'attenzione di tutte le personalità importanti in India, proprio come la bellezza, la lucentezza del corpo e l'esibizione del sankirtana degli associati di Sri Caitanya Mahaprabhu hanno attirato l'attenzione di Maharaja Prataparudra.

Caitanya Caritamrta – Madhya 11.96

Il momento e il luogo migliori è Mayapur nel giorno dell'apparizione di Sri Caitanya. Questo non è solo il meglio per me, ma per tutti. Mayapur è pensato per questo. Se possibile, tutti i devoti di tutti i nostri centri dovrebbero andare per 8 giorni a quell'ora.

Lettera a Tamala Krishna Goswami – 20 luglio 1973

Altrimenti, quando ci saranno i fondi, costruiremo centri molto carini a Vrndavana e Mayapur, tutto qui. Che molti studenti e discepoli stranieri vengano in India per stare con noi in questi luoghi. Ci accontenteremo di sederci lì, cantare e fare kirtana molto vigorosamente 24 ore, se qualcuno ci chiama andremo per qualche giorno e avremo un programma.

Lettera a Giriraja Dasa – 28 dicembre 1971

Proprio come qui a Mayapur, perché abbiamo questa casa molto bella, le persone vengono a trovarci e soggiornano. Assistono agli arati, ascoltano le mie lezioni e prendono il prasadam. Se non avessimo questa casa, non verrebbero. Quindi questo è il significato di un tempio. Ci deve essere sempre attività. Non che abbiamo una bella casa per vivere comodamente. Vogliamo semplicemente riportare le persone a casa, Back to Godhead. Questo è lo scopo dei nostri templi, dei nostri libri, delle nostre feste e delle nostre predicazioni.

Lettera a Uttamasloka Das – 24 novembre 1974

Questa è l'immagine reale di Krishna, Radha-Madhava giri-vara-dhari. Originale Krishna questo è. Radha-Madhava giri-vara-dhari. Vraja-jana-vallabha. Il suo compito è compiacere gli abitanti di Vrindavana. È tutto. Non ha altri affari. E anche i vraja-jana non hanno altro da fare che compiacere Krishna. È tutto. Questo è il Krishna originale.

Spiegazione a Jaya Radha-Madhava – 14 febbraio 1971, Gorakhpur

La terza mattina dopo aver presentato Jaya Radha-Madhava, Prabhupada la cantò di nuovo con i devoti che rispondevano. Poi ha cominciato a spiegarlo ulteriormente. “Radha-Madhava”, disse, “hanno i Loro passatempi amorevoli eterni nei boschi di Vrindavana”.

Smise di parlare. I suoi occhi chiusi si riempirono di lacrime e iniziò a dondolare dolcemente la testa. Il suo corpo tremava. Passarono diversi minuti e tutti nella stanza rimasero completamente in silenzio. Alla fine, tornò alla coscienza esterna e disse: "Ora, canta semplicemente Hare Krishna".

Dopo questo, le divinità Radha-Krishna di Gorakhpur divennero note come Sri Sri Radha-Madhava e alla fine si diressero verso Mayapur.

Prabhupada Lilamrta

La Società Internazionale per la Coscienza di Krishna ha ora il suo centro mondiale a Navadvipa, Mayapur. I gestori di questo centro dovrebbero assicurarsi che 24 ore al giorno si cantano i santi nomi del maha-mantra Hare Krishna.

Caitanya Caritamrta – Adi 17.123

Se ne fai un tempio di prim'ordine (Mayapur), non mancheranno i visitatori per la predicazione, non dovrai mai nemmeno lasciare quel posto per predicare. E se servi un buon prasadam, verrà l'intera India. Quindi attenersi ai nostri principi molto rigidamente e tutti verranno a vedere questi vaisnava americani.

Lettera a Jayapataka Swami – 30 luglio 1972

Jayapataka Swami: Prabhupada era così felice che avessimo delle mucche. Ha detto: "Questo è molto di buon auspicio". Disse: "Se le mucche pascolano sul terreno dove costruiremo il tempio, allora passando sterco di vacca e camminando sul terreno sarà molto di buon auspicio per il tempio". Prabhupada voleva che nutrissimo gli abitanti del villaggio. Quindi anche prima di avere un edificio, avevamo una grande pentola per cucinare e distribuire il prasadam. Prabhupada era solito fare passeggiate e gli piaceva camminare lungo i sentieri tra i campi. Li chiamava le piccole autostrade. Mentre li camminava, gli abitanti del villaggio gli offrivano rispetto e gli rendevano omaggio. Era un ambiente molto informale e amichevole con tutti gli abitanti del villaggio. Prabhupada usciva nei campi e poi guardava e diceva: "Qui ci sarà una città spirituale un giorno".

Dopo Srila Prabhupada, Remembrance DVD 4 – marzo 1973

Nel giugno del 1973 Prabhupada era a Mayapur e alloggiava nell'edificio Lotus. Quell'edificio è stato eretto all'ultimo confine della nostra terra ISKCON. Il bhajan kutir era al confine anteriore della terra vicino alla strada Bhaktisiddhanta. La terra vuota in mezzo era costituita da molte risaie o risaie. Erano solo campi pianeggianti vuoti dove Prabhupada aveva pianificato la costruzione del tempio principale. Durante una passeggiata mattutina, Prabhupada ed io eravamo in piedi davanti al bhajan kutir. Mi sono girato verso di lui e gli ho detto: "Dobbiamo demolirlo visto che non lo usiamo più?" Prabhupada rimase in silenzio per un momento e poi disse: "No, lascia che la gente veda - questo è quello che eravamo", e poi con una grande oscillazione del braccio destro indicò la sua destra e disse: "e questo è quello che abbiamo diventare." E ovviamente, come ora sappiamo, stava indicando direttamente dove si trova oggi il TOVP.

Bhavananda Das

La notizia che indù e musulmani stanno prendendo insieme il prasadam è molto incoraggiante. Si prega di continuare questo programma. Tutti i musulmani di Mayapur ora sono stati molto amichevoli con noi. Negli ultimi 50 anni i nostri confratelli sono stati lì, ma non hanno potuto organizzare che indù e musulmani prendessero insieme il prasadam. L'immagine è molto attraente e si adatta ai devoti.

Lettera a Bhavananda – 25 marzo 1972

Hai appreso dai devoti che sono stati qui, quale ampia portata sono i nostri piani per questi due centri in India. Durante il festival, centinaia di devoti provenienti da paesi di tutto il mondo hanno tutti molto apprezzato il fatto che questi luoghi trascendentali, Mayapur e Vrndavana siano luoghi di ispirazione spirituale per tutti i devoti dell'ISKCON. Sono i posti migliori al mondo per venire a cantare Hare Krishna e prepararsi per tornare a casa, a Dio.

Lettera a Bhavatarini – 4 marzo 1974

In un'altra discussione più avanti nel corso della giornata con Bhavananda Maharaja, Srila Prabhupada decise che le Divinità per il nuovo tempio proposto a Mayapur dovessero essere a grandezza naturale, come le Divinità di Hyderabad. Vuole installare Panca-tattva — Lord Caitanya ei Suoi collaboratori personali — con almeno cinque guru predecessori, Radha-Krishna, e le otto gopi principali.

UN DIARIO TRASCENDENTE Vol. 1 - 2 febbraio 1976, Mayapur

Avremo un progetto molto grande a Mayapur. Dobbiamo acquisire 350 acri di terra dal governo e costruire una città spirituale a spese di Rs. 200 milioni. I piani e le contemplazioni stanno procedendo in fasi diverse, ora, quando Caitanya Mahaprabhu sarà contento, sarà ripreso.

Lettera a Dinesh Candra Sarkar – 26 agosto 1976

Qui a Sridhama Mayapur, Srila Prabhupada diede ulteriore impulso al progetto del tempio principale. Sarà un tempio grattacielo di 30 piani basato sul seguente verso di Brahma-samhita:

goloka-namni nija-dhamni racconto ca tasya / devi mahesa-hari-dhamasu tesu tesu
te te prabhava-nicaya vihitac ca yena / govindam adi-purusam tam aham bhajami

[Bs. 5.43]

Ci sarà il tempio principale che si estenderà verso l'alto per tutte le 30 storie, oltre a diversi livelli raffigurati nei tableau delle bambole, prima il mondo materiale, devi dhama; poi mahesa dhama, poi vaikuntha dhama e infine goloka vrindaban. Per la creazione delle fondamenta è già stato contattato un competente studio di ingegneria di Calcutta, che è l'unica azienda in India a utilizzare un computer IBM per i suoi calcoli. “Non sarà difficile”, assicurò Srila Prabhupada.

Lettera di Bhavananda a Ramesvara – 25 ottobre 1974

Tamala Krishna: Le tue descrizioni, specialmente questo Planetario, incontreranno inizialmente una forte reazione. Non sarà subito accolto molto favorevolmente. Significa che tutti coloro che si definiscono un dottorato di ricerca. è stupido che gli studenti ridano dei loro insegnanti, se quello che diciamo è corretto. Ci sarà il caos nei circoli educativi. (Ridacchia Prabhupada)
Prabhupada: Va bene.

Discussione sul diagramma di Bhundala – 2 luglio 1977, Vrindaban

Srila Prabhupada era estremamente entusiasta dei piani. Vuole che il Planetario dimostri l'alternativa vedica alla moderna propaganda cosmologica scientifica, illustrando la struttura dell'universo come descritto nello Srimad-Bhagavatam. Impressionato dal lavoro di Saurabha, Prabhupada suggerì di presentare i piani al governo statale con una domanda per l'acquisizione ufficiale della terra di cui abbiamo bisogno. Prabhupada pensa sempre in grande; ha anche suggerito di cercare di convincerli a trasferire l'aeroporto Dum Dum di Calcutta nelle vicinanze. Per Prabhupada nessuna visione è impossibile, perché lo è per Krishna.

UN DIARIO TRASCENDENTE Vol. 1 – 21 gennaio 1976, Mayapur

Prem Yogi mostrò a Srila Prabhupada alcune illustrazioni dello Srimad-Bhagavatam, Quinto Canto, e le spiegò brevemente. Prabhupada fu colpito dalla sua giusta comprensione. Prabhupada gli mostrò il modello Mayapur e spiegò cosa intendevamo fare lì. Srila Prabhupada espresse poi la sua preoccupazione: “Dobbiamo seguire esattamente la descrizione del Bhagavatam. Dato che spenderemo molti crore di rupie, e ci saranno quelli che cercheranno di trovare difetti nella nostra presentazione, "la moglie di Cesare deve essere al di sopra di ogni sospetto". Ho spiegato tutto quello che potevo già nei miei libri. Ora il mio cervello non è più in grado di funzionare correttamente. Voi giovani potete mettere a dura prova il vostro cervello per capire le descrizioni in sanscrito e in inglese e presentarle». Prabhupada ha anche menzionato che c'era una connessione da questo pianeta ad altri pianeti. «È in Svizzera. C'è una grande montagna che va su e fino dove nessuno può vedere. Sta andando su altri pianeti. L'ho visto."

Diario di TKG - 30 maggio 1977, Vrindaban

Nella lezione di questa mattina Srila Prabhupada ha descritto i suoi ambiziosi piani per mostrare le regioni superiori dell'universo nel Planetario Vedico che ha proposto per Mayapur. “C'è un Siddhaloka. Mostreremo come funziona questo pianeta, Siddhaloka. La descrizione del Siddhaloka è presente nello Srimad-Bhagavatam. Le persone Siddhaloka possono andare da un pianeta all'altro senza alcuna macchina o aereo. Come gli yogi, quelli che sono yogi perfetti, possono andare da un posto all'altro senza alcun veicolo. Esistono ancora molti yogi. Fanno il bagno in quattro dhama: a Hardwar, a Jagannatha Puri, a Ramesvaram. E allo stesso modo... gli yogi possono farlo. Raggiungono anima-siddhi, otto tipi di perfezione. Quindi il Siddhaloka significa che sono nati siddha. Non devono praticare questo sistema di yoga mistico. Per illustrare questo punto ha fornito l'esempio semplice ed efficace di alcuni siddha che vivono all'interno della nostra esperienza immediata. Ha sottolineato come uccelli e insetti possano volare automaticamente, ma noi non possiamo; dobbiamo creare così tante grandi macchine. L'idea di Prabhupada nell'avere un planetario è di mostrare che le affermazioni fatte nelle scritture vediche sono autentiche e basate su fatti scientifici, non semplicemente sulla mitologia, come comunemente frainteso. "Non si tratta di non credere", ha detto. “Non deve essere respinto, 'Ah, non può essercene nessuno... Questo è incredibile.' Abbiamo queste informazioni dagli sastra. Crediamo fermamente: 'Sì, ci sono i siddha.' Questo si chiama teismo. Uno che crede nelle affermazioni degli sastra. “Persone molto intelligenti, persone premurose, filosofi, scienziati, matematici, sono anche chiamati muni. Sono venuti anche per soddisfare il Signore. Non questi muni ordinari, ma muni e siddha molto elevati di Siddhaloka. “Ci sono molti loka, Caranaloka, altri. Sono tutti descritti. Quindi, se c'è il caso, presenteremo questi loka, come sono situati, dove sono situati, come si muovono, come si muove il sole intorno a loro. Il sole non è fissato; il sole si sta muovendo. “Tutte queste cose, abbiamo un tale sogno da mostrare. Se c'è l'opportunità, lo faremo. Gli scienziati o gli astronomi moderni dicono: 'Il sole è fissato. La terra si sta muovendo.' Quindi non lo diciamo. Ha la sua orbita. Quindi ci sono così tante cose da sapere ancora dalla letteratura vedica che non è ancora stata spiegata, ma ci stiamo provando”.

UN DIARIO TRASCENDENTE Vol. 1 - 15 febbraio 1976, Mayapur

I confratelli hanno deciso di collaborare. Dobbiamo accettare una tale cooperazione che la proprietà americana non venga violata dal governo comunista. Senza l'aiuto dei devoti locali, sarà molto difficile proteggere questa proprietà. So come farlo, ma prima facciamo un rapporto su quanto stanno collaborando. Voglio predicare di villaggio in villaggio questo kirtana Hare Krishna, la distribuzione del prasadam e la distribuzione dei libri. Collaboriamo.

Diario di TKG - 31 agosto 1977, Vrindaban

Sebbene il titolo “Tempio della Comprensione” sia stato sbandierato come nome per il nuovo tempio, Srila Prabhupada lo rifiutò non appena Saurabha consegnò per la prima volta i piani. Stamattina, durante la sua passeggiata, ha dato un titolo proprio, rivelando anche un po' della sua visione della sua importanza. Ha detto che si chiamerà il "Tempio del Planetario Vedico".

UN DIARIO TRASCENDENTE Vol. 1 – 26 febbraio 1976, Mayapur

Molti studenti dall'America andranno molto presto lì per imparare l'arte della creazione di bambole come desiderato da te. È meglio andare lì e imparare l'arte invece dell'insegnante che viene qui. Mayapur è già meraviglioso essendo il luogo di nascita trascendentale di Sri Caitanya. Utilizzando i talenti occidentali per sviluppare questo luogo sarà certamente unico al mondo.

Lettera a Jayapataka e Bhavananda – 9 maggio 1973

In particolare volevo rimanere in India per questa celebrazione di Mayapur. Tali feste dovrebbero essere tenute in modo molto grandioso. Quindi penso che dovresti pianificare che verremo sicuramente a Mayapur e terremo lì un grande festival per la celebrazione del giorno dell'apparizione di Sri Caitanya.

Lettera a Jayapataka Maharaja – 21 gennaio 1972

Sono molto ansioso di sapere se avremo la nostra funzione Mayapur (Gaur Purnima)? Desidero molto tenere questa funzione quest'anno con tutti i miei studenti e vi chiedo di servirmi gentilmente rendendo questo possibile. È un giorno molto importante e sarà un grande servizio a Srila Bhaktivinoda Thakura. Quindi, per favore, organizza questo programma.

Lettera a Jayapataka Maharaja – 5 gennaio 1972

Questo programma è molto, molto importante. Se puoi aiutare a organizzare il nostro programma per le mucche a Mayapur, sarà un grande merito per te. Dobbiamo essere in grado di coltivare il nostro foraggio per le mucche. Non vogliamo dover acquistare cibo per le mucche fuori da qualche altra parte. Ciò si tradurrà in una grande spesa. La protezione delle mucche è affare dei vaisya e insieme alla nostra predicazione, questo è il lavoro più importante.

Quest'ultimo a Hasyakari - 26 maggio 1975

"Il bambino è il padre dell'uomo", quindi se puoi addestrare questi bambini in Krishna
coscienza mediante istruzione gentile, nutrirli, sarà un grande servizio a Sri Caitanya. Negli ultimi 50 anni le persone di Gaudiya Math sono presenti ma il loro rapporto con gli abitanti locali non è così cordiale. Se continuiamo questo lavoro filantropico per dare loro illuminazione e cibo senza alcuna discriminazione, sarà apprezzato da tutte le persone.

Lettera a Jayapataka Maharaja – 17 maggio 1972

Arrivarono i monsoni e il Gange si riversò sulle sue sponde, inondando l'intera proprietà dell'ISKCON Mayapur. Acyutananda Swami aveva costruito una capanna di paglia e bambù dove Prabhupada sarebbe presto rimasto, ma le acque si alzarono finché Acyutananda Swami non dovette vivere tra le travi di bambù. Scrisse a Prabhupada che se non fosse stato per Bhaktisiddhanta Road i danni sarebbero stati ingenti. Prabhupada rispose: “Sì, siamo stati salvati da Srila Bhaktisiddhanta Road. Ci aspetteremo sempre di essere salvati da Sua Divina Grazia Srila Bhaktisiddhanta Saraswati Goswami Maharaja Prabhupada. Prega sempre i Suoi Piedi di Loto. Qualunque sia il successo che abbiamo avuto nel predicare la missione di Sri Caitanya in tutto il mondo, è solo dovuto alla Sua misericordia”.

Srila Prabhupada Lilamrta, Satsvarupa Goswami

Prabhupada provava affetto e profonda gratitudine per quei devoti che dedicavano la loro vita al progetto Mayapur. Una notte chiamò Bhavananda nella sua stanza e iniziò a chiedergli dei devoti. Improvvisamente Prabhupada iniziò a piangere. "So che è difficile per tutti voi ragazzi e ragazze occidentali", ha detto. “Sei così devoto, serve qui nella mia missione. So che non puoi nemmeno prendere il prasadam. Quando penso che non puoi nemmeno prendere il latte e che hai rinunciato alla tua vita opulenta per venire qui e non ti lamenti, sono molto debitore
a tutti voi."

Srila Prabhupada Lilamrta, Satsvarupa Goswami

Nel 1977 ero sul tetto del Lotus Building con Srila Prabhupada. Stava percorrendo il perimetro e cantando japa. A un certo punto si fermò sul lato nord e guardò attraverso le risaie verso il tempio Yoga Pitha. Nel 1977 c'erano campi aperti fino allo Yoga Pitha. Immagina che non ci fossero altri edifici di alcun tipo. Prabhupada si rivolse a me e disse: “Cosa c'è di più importante in un uomo? Dove è nato o le attività che ha svolto?” Ho risposto che pensavo che le attività fossero più importanti. Prabhupada rispose: “Esattamente. Quindi quello è il tempio del luogo di nascita di Sri Caitanya e questo campus ISKCON è l'attività di predicazione di Sri Caitanya. Voglio che tu costruisca un tempio che sia così meraviglioso che nessuno andrà al tempio del luogo di nascita, ma tutti verranno qui all'ISKCON”.

Bhavananda Das – 1977